.
Annunci online

reale e femminista
SOCIETA'
18 settembre 2012
La dittatura del rosa

Ieri la gnoma è tornata a casa da scuola (secondo anno di materna, scuola comunale del centro storico di Roma, maestre coltissime e intelligenti) con un pacchetto fucsia di carta crespa.
"Le maestre ci hanno dato le caramelle", ci ha detto tutta felice, dato il suo patologico tasso di golosità. "Per noi femmine erano in questi sacchetti tutti rosa, per i maschietti erano in sacchetti azzurri o arancioni".
"E a te piace davvero questo colore?", le ho chiesto speranzosa.
"Sì, mamma. Questo è il colore delle femmine!".
"Ma le caramelle dentro i sacchetti erano diverse?".
"No, perché?".

Al termine di questa conversazione, che dimostra quanto gli sterotipi si appiccichino addosso alle bambine e ai bambini come una cappa, sono corsa a consolarmi - si fa per dire - tra le pagine di
Femminismo-a-Sud. Soprattutto qui. Sempre più convinta che c'è davvero molto da lavorare e che pure io "non posso che dirmi femminista" con orgoglio.

P.S. Scenario alternativo desiderato. Le maestre hanno preparato per le bambine e per i bambini tanti sacchetti di caramelle di tutti i colori, e ognuna e ognuno ha pescato quel che voleva. Basta pochissimo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. rosa bambine stereotipi

permalink | inviato da bloGodot il 18/9/2012 alle 13:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SOCIETA'
6 aprile 2010
Ohibò: il cervello dei bimbi è unisex

 



Ormai è la scoperta dell'acqua calda: il cervello dei bambini è (quasi) unisex. Meno male che se ne sono accorti anche gli scienziati.

(ANSA) - ROMA, 5 APR - Blu o rosa? Il cervello dei bambini in realtà ha un colore quasi neutro, sono i genitori a tingere di rosa quello delle femminucce, di blu quello dei maschietti, stimolandoli fin da neonati in modo diverso a seconda del sesso.
È la tesi sostenuta in un
articolo pubblicato dalla rivista Mind di Scientific American.
Quindi, per quanto alla nascita, ovviamente, il cervello di un maschietto non sia del tutto uguale a quello di una femminuccia, i comportamenti stereotipati maschili e femminili, per esempio il fatto che i maschi preferiscano le macchinine, le bambine le bambole, non sono innati nel cervello, ma forgiati dai comportamenti di mamma e papà. Solo in parte la preferenza dei giochi legata al sesso è innata e dipende soprattutto da quanto ormone maschile, testosterone, il feto ha “respirato” nel
grembo materno. Così come l'aggressività, spiega uno studio di John Archer dell'università del Lancashire, tratto tipicamente maschile dalla nascita. Ma sono piccole differenze che è poi la cultura, profondamente intrisa di connotati di genere, ad amplificare queste minime differenze. E comunque anche le bambine sono aggressive, danno calci e morsi, la differenza è che sin da piccole la loro aggressività viene repressa dagli adulti, perché "non sta bene" per una bambina.
Un altro mito da sfatare è la femminilità dell'empatia: secondo uno studio di Erin Mclure della Emory University le bambine sono solo leggermente più empatiche dei coetanei maschi, è con gli anni che il gap aumenta, in questo caso la repressione la subisce il maschietto cui iene 'insegnatò ad essere 'un durò e non mostrare le proprie emozioni.
Anche altri tratti tipicamente maschili o femminili, come le diverse abilità scolastiche, non sono innati.
La verità è che il cervello nasce quasi unisex, ed è su questa "lavagnetta bianca" che genitori e insegnanti dovrebbero lavorare facendo un mix cromatico rosa-blu per permettere ai piccoli di sviluppare tutte le proprie capacità e il proprio talento, indipendentemente dal sesso. (ANSA).

"Ancora dalla parte delle bambine" oggi come oggi va imparato a memoria, secondo me. Dai genitori delle femmine e dai genitori dei maschi, indistintamente. Altrimenti è inutile lamentarsi delle ragazzine la cui massima aspirazione è quella di fare la velina o sorprendersi dei fidanzati perfetti che all'improvviso ammazzano di botte la fidanzata che vuole lasciarli o scandalizzarsi di una Tv in cui le donne sculettano o al massimo sorridono. Sono mostri che creiamo anche noi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bambini cervello stereotipi genere

permalink | inviato da bloGodot il 6/4/2010 alle 13:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte