Blog: http://mammabloGodot.ilcannocchiale.it

La dittatura del rosa

Ieri la gnoma è tornata a casa da scuola (secondo anno di materna, scuola comunale del centro storico di Roma, maestre coltissime e intelligenti) con un pacchetto fucsia di carta crespa.
"Le maestre ci hanno dato le caramelle", ci ha detto tutta felice, dato il suo patologico tasso di golosità. "Per noi femmine erano in questi sacchetti tutti rosa, per i maschietti erano in sacchetti azzurri o arancioni".
"E a te piace davvero questo colore?", le ho chiesto speranzosa.
"Sì, mamma. Questo è il colore delle femmine!".
"Ma le caramelle dentro i sacchetti erano diverse?".
"No, perché?".

Al termine di questa conversazione, che dimostra quanto gli sterotipi si appiccichino addosso alle bambine e ai bambini come una cappa, sono corsa a consolarmi - si fa per dire - tra le pagine di
Femminismo-a-Sud. Soprattutto qui. Sempre più convinta che c'è davvero molto da lavorare e che pure io "non posso che dirmi femminista" con orgoglio.

P.S. Scenario alternativo desiderato. Le maestre hanno preparato per le bambine e per i bambini tanti sacchetti di caramelle di tutti i colori, e ognuna e ognuno ha pescato quel che voleva. Basta pochissimo.

Pubblicato il 18/9/2012 alle 13.44 nella rubrica Duri a morire.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web